+39 011 90.15.204 fax +39 011 90.34.987 registro@autobianchi.org

Villar Perosa Primo raduno Auto d’Epoca

Prestigioso raduno nella Terra degli Agnelli con visita al Museo del Cuscinetto
Nella torrida estate, guidare con la storica sino in montagna a Villar Perosa è la cosa più bella che ci sia. Sarà perché il Presidente Marco Lerda ci nacque, sarà perché nell’87 trovò una Bianchina Trasformabile, la regalò a Laura Lodi e tutto da lì iniziò: le radici ufficiali del Registro Autobianchi. La Proloco decise d’organizzare un raduno di auto al quale partecipammo non solo con le Autobianchi ma anche con le altre auto storiche in possesso ai nostri soci che, per l’occasione, tiraron fuori dalla 600 alla Superga alla X19.
L’appuntamento era al Museo dedicato agli Agnelli contenente testimonianze e foto della grande famiglia negli anni. Dopo la visita, assaggi di gustose torte e via tutti alla SKF a visitare il Museo del Cuscinetto, davvero molto interessante, tra cui spiccano reperti storici e filmati in bianco e nero. Sia Maria che Giulio, genitori di Marco, son stati dipendenti.
Al termine, un tour panoramico in direzione Pra Martino (ex Colonia estiva dei figli dei dipendenti SKF) e discesa a San Pietro Val Lemina. Lassù la colonna si smarrì ma Marco, conoscendo bene i luoghi, disse: “ seguite le Autobianchi che vi portiamo a destinazione!” E via decisi, tutti dietro alla A111 ed alle A112 che avevano partecipato. Al Lago di Villar era organizzato il pranzo all’ombra dei pini ed a suon di brindisi. Al termine iniziò una gara cinofila e la nostra mascotte Ox, il Lupo Italiano, iniziò a guaire poichè voleva partecipare.
Dopo la sua esibizione di obbedienza e ricerca ai comandi di Marco che fa parte della Protezione Civile/gruppo Cinofilo, fu premiato con una medaglia al collo. Dopo il pranzo, la salita delle auto proseguì sino a Fenestrelle ove si erge il Forte voluto dal Re Vittorio Amedeo nel XVIII secolo: un’enorme muraglia lunga 5 km (seconda solo alla Muraglia Cinese).
Da ritornarci assolutamente poichè il tempo bastava solo per ammirarla esternamente! Una bella giornata nel verde più verde fra le acque del Chisone e le cime montuose, con tante, troppe cose da godere e visitare fra cultura e turismo enogastrononico di cui l’Italia è ricca ad ogni piè sospinto. Ritorneremo il 26 luglio 2020 a visitare le miniere di talco ed i rifugi antiaerei della 2° guerra mondiale.

ARTICOLO DI LAURA LODI, fotografie di Laura Lodi e Marco Lerda – email: registro@autobianchi.org

Articoli simili