+39 011 90.15.204 fax +39 011 90.34.987 registro@autobianchi.org

Torino Piazza Vittorio Veneto Giornata del Donatore

GIORNATA del DONATORE **Torino p.za Vittorio Veneto **30 maggio 2010
Molti di noi nel restaurare le auto son ricorsi a ricambi revisionati ma originali perché non ne fanno più o dai rottami prelevare una parte importante d’un auto destinata alla rottamazione. Poi tutto fila liscio. Con questa logica la donazione di un organo è di vitale importanza per un essere umano. Così per aiutare l’uomo nella sofferenza della vita nacquero varie associazioni deputate al protocollo sanitario ed umanitario, quali AVIS, AIDO, ADISCO, ADMO, AIL, ANED, ACTI, ed altre assolvono ed accompagnano nelle varie fasi dell’evoluzione. Il Presidente della Repubblica ed il Ministero della Salute han deciso di ricordare tutti gli anni i donatori con una festa nazionale dai mille risvolti. E così fummo invitati data la ns. sensibilità aperta soprattutto nei casi di solidarietà. Il 30 maggio a Torino, piazza Vittorio fu invasa dalla gioia vitale d’esserci e vivere in armonia e la vera felicità della salute ritrovata, magari cantando assieme al complesso Senso Unico o danzando balli occitani. Scherzando coi palloncini e le sciarpe gialle, o battendo il ritmo al suono della musica della valli occitane seguendo le belle majorettes con le loro evoluzioni ed ascoltando la filarmonica coi suoi ritmi eccelsi. Le nostre 20 Autobianchi parcheggiate sotto al gran palco godevano d’un simil evento interpreti coi loro colori e modelli della gioia di vivere. Un nugolo d’eventi, persone, bimbi, curiosi, le belle signore della collina che si facevano fotografare, palloncini scappati di mano che volevano farsi punzecchiare dalla Mole Antonelliana. Il Po a fianco accarezzava al suo passare un momento di vita prezioso e la collina prospiciente sorrideva verdissima. Ogni tanto si montava in auto e, come un piccolo trenino colorato, si facevano “le vasche” fra via Po, p. Castello, p. Solferino, via Roma e ritorno, fra gli applausi dei tanti torinesi a passeggio e dei tantissimi turisti ancora presenti per la Sacra Sindone. Ai partecipanti un’importante attestato di partecipazione ed una bottiglia di vino per brindare alla salute. Bella festa, sotto al primo caldo sole rinfrancandosi il cuore e lo spirito dell’allegria degli amici del Registro Autobianchi coi quali ci si ritrova sempre con gioia.

Articoli simili