+39 011 90.15.204 fax +39 011 90.34.987 registro@autobianchi.org

Maremma parte 1

AUTOBIANCHI IN MAREMMA 11-12 maggio 2013 *** PARTE 1
E’ stata una bella sorpresa arrivare venerdì a Casa Maremma nel tardo pomeriggio e trovare già presenti tanti amici da ogni parte d’Italia con le loro Autobianchi!
Alla splendida location ognuno aveva le chiavi d’una villetta con giardino privato. La casa del Presidente era accanto a quella di Maurizio e Lucia Bellitto, gli organizzatori in loco, preziosi e cari per la riuscita dell’evento. Alcuni hanno apprezzato la grande piscina ed i giardini, e la sera, grande tavolata al ristorante del sito. La Maremma è stata zona di scoperte, e dominio delle Autobianchi giunte in 60 equipaggi anche dalla Svizzera. Si son radunate auto di tutti i colori, modelli ed anno. Il sabato mattina trovavamo le Y10 degli svizzeri parcheggiate nel loro giardino, ed è stato bello far colazione con Tonino giunto da Torino in Bianchina Panoramica, Mauro col ‘12 1° serie e Nina dolce cucciola di 5 mesi, Luigi e fidanzata col bel 12 1° serie, Paolo e Paola con il nuovo acquisto, tutti da Roma. Anche Bubu da Portogruaro, con la Y10, ne ha fatti di km! La colonna d’auto partì atraversando il verde, primo pit-stop panoramico su strapiombo ricoperto di fiori dove, affacciandoci, appariva il blu del mare di Castiglione della Pescaia, il porto e le sue bianche vele che battevano ad applaudirci. Il nuovo percorso ci portò a Scarlino, ove fummo accolti a La Pierrotta. Posta su una collinetta ventosa ricca di viti e ulivi, parcheggiammo le auto accanto ai cavalli. I proprietari dell’antico casale ci accolsero a mostrare tutte le bellezze nonché i loro vini con vari assaggi. L’ampia terrazza e le lunghe tovaglie bianche svolazzanti ci facevano cenno d’accomodarsi a tavola per assaggiare anche altri prodotti tipici della zona: un pranzo paradisiaco! La partenza per il Tour verso Roccastrada e Monticano ci ha fatto apprezzare panorami superbi sugli alti appennini, e boschi incantati, ove talvolta le Bianchine sbuffettavano per le salite, e percorsi eccelsi per le A112 e le Abarth. San Galgano ha letteralmente affascinato tutti con quella mirabile architettura senza tetto. Si svolgevan le nozze di americani che avevano affittato la struttura da favola. Visita alla magica spada nella roccia e partenza. L’arrivo a Massa Marittima ha sorpreso tutti, noi ed i tanti turisti e, mentre i solerti vigili coordinavano per il parcheggio fra la Cattedrale, il Campanile, ed il Palazzo Vescovile la gente s’avvicinava incuriosita: il tutto era uno spettacolo nello spettacolo. La domenica bel tour passando per Castiglione della Pescaia in direzione di Vetulonia. Altri strapiombi panoramici ed arrivo al Museo Etrusco. La guida ci ha illustrato e guidato attraverso le sale ricche di cimeli esposti. Il rientro della colonna attraverso altri panorami, portò tutti a Casa Maremma per il pranzo. La lunghissima tavolata era vivace e le portate si susseguivano indomite. I brindisi felici per la bella compagnia e per l’allegria, s’aggiungevano a quelli per la grande torta Autobianchi. Il momento clou fu la premiazione. A Maurizio e Lucia Bellitto che si son impegnati a far gustare le loro terre con i loro colori e sapori, e che ci han colpito da tanto impegno, il Presidente Marco Lerda ha consegnato targa ufficiale quale attestazione di stima. A Jonny che doveva rientrare con le 2 Y10 e tutta la famiglia in Svizzera bella coppa ed altri doni. Gran coppa per la meravigliosa bianchina trasformabile a Cavallari ed altra gran coppa al nostro CT Dolci per l’inaugurazione del suo 12 Abarth dopo 3 anni di restaro. A Lo Russo per la gran distanza compiuta con la Panoramica come per Bubulin con la sua Y10, ed a Ferrari per la sua Turbo perfetta. A Mauro un grande orsacchiotto per la sua simpatia, e così via, tante attestazioni e ricordi a tutti anche col vino Chianti.

Articolo di Laura Lodi, fotografie di Laura Lodi

Articoli simili