+39 011 90.15.204 fax +39 011 90.34.987 registro@autobianchi.org

Camposampiero Autobianchi nell’EST parte 1

Grazie a Sara Gasparini, una ragazza in gamba che è stata vice presidente del Registro Autobianchi, il gruppo operativo ha accolto 60 equipaggi con tutti gli onori!
Autobianchi nell’est – Borgoricco – Camposanpiero, 25-26 giugno 2011 ***PARTE 1
La base logistica è stata al favoloso Hotel del Pino Verde che ha accolto tutti con capacità e simpatia. Già al venerdì, chi veniva da Roma s’è trovato col gruppo base degli organizzatori, per poi essere presente il sabato mattina all’Assemblea. Molto interesse anche da parte dei novizi con domande e proposte che han fatto passare con vivacità la mattina. Il pranzo all’hotel doveva essere frugale, ci sì è invece a stento alzati per raggiungere altri equipaggi giunti nel frattempo. Al veder queste deliziose comparse il titolare tirò fuori la sua Giulietta spider bianca, per farla stare un po’ in bella compagnia. Tutte le auto poi si diressero incolonnate all’Abbazia di Praglia www.praglia.it ed i Benedettini, all’arrivo, spalancarono i cancelli del Monastero. Chiostri, fontane e, all’interno, sale monumentali per la vita in convento. Orti con erbe mediche e vendita della loro produzione. La paziente guida ci istruì compiutamente. Al nuovo giro in auto, rientro in Borgoricco ove eravamo attesi per un fantastico aperitivo alla Cantina del Borgo Antico. La via Desmann si riempi d’auto incolonnate che, pian piano, entravano accolti con festa: vini ottimi e freschissimi furono assaltati per la gioia di Bacco e gli acquisti sbancarono la postazione di spillatura diretta. A ricordo della visita, ci donarono 60 bottiglie personalizzate, una per equipaggio. Rientrammo all’Hotel Pino Verde ove ci accolsero già “allegri”. Accomodati tutti alle tavole, si proseguì con vivande molto apprezzate in un clima altrettanto allegro. La notte, i ragazzi scherzavano ed i romani, contenti d’esser giunti fin qui ed aver trovato una bella compagnia, aprirono ancora una bottiglia della Cantina per brindare all’amicizia. La domenica, altri equipaggi s’aggiunsero e la colonna d’auto sostò di fronte al Museo della Centuriazione di Borgoricco. Tante sale con reperti di vita del I° sec, dei romani in zona. Il Sindaco, assessori e la Proloco ci salutarono lieti della nostra visita. Di nuovo in auto, direzione S.M. Sala per la visita della gigantesca Villa Farsetti www.villevenete.net. Le guide ci divisero in 2 gruppi ed ammirammo la maestosa grandezza che raggiunse nel ‘700 lo stile delle antiche ville romane. La villa, via via negli ampliamenti, divenne copia di Versailles, poi Ospedale e, durante l’ultima guerra, fu purtroppo saccheggiata. C’è sempre tanto da vedere e conoscere ai raduni e, soddisfatti a livello culturale, si va a gustare anche la parte gastronomica. Al Pino Verde ci attendevano con nuovo gustoso menù, preso d’assalto mentre le fresche caraffe di vino si volatilizzavano. Una bella torta col logo dell’evento fu dapprima fotografata e poi assaporata anch’essa. Quieti e sazi, al caffè furono chiamati ad un tavolo colmo di doni a ricordo e coppe per merito. Marco Lerda e Sara Gasparini ringraziarono tutti e via via si scattarono foto ricordo tra gli applausi. Piero Galtarossa, presente con la sua Y10 e lieto della partecipazione, aspetta tutti alla Mostra di Padova. Neirotti, Dolcimascolo e Dolino, diedero fino all’ultimo ragguagli tecnici per i nuovi bei restauri.

Articolo di LauraLodi – fotografie di Paolo Balestra, Federico Dolino, Renzo Dal Porto, Marco Dolci, Marco Lerda

Articoli simili